Progetto NO Eternit 2014-2015 --> Completato

Il PROGETTO NOETERNIT costituisce uno dei principali obiettivi di Toolou Khady il giardino di Khady onlus; esso si prefigge di sostituire gradualmente le coperture delle abitazioni dei bambini sostenuti, attualmente in “eternit” con il più moderno e soprattutto non dannoso “ardoise” , prodotto costituito da fibre di cemento pastificate.


Il PROGETTO NOETERNIT costituisce uno dei principali obiettivi di Toolou Khady il giardino di Khady onlus; esso si prefigge di sostituire gradualmente le coperture delle abitazioni dei bambini sostenuti, attualmente in “eternit” con il più moderno e soprattutto non dannoso “ardoise” , prodotto costituito da fibre di cemento pastificate.

Questo Progetto non ha certo l’ambizione di cambiare tutte le abitazioni in queste condizioni del Senegal, come è altrettanto implicito che le immediate vicinanze di case coperte da “eternit” non giova alla salute degli abitanti ed in particolare dei bambini.

Ma il vivere/dormire sotto un tetto che non rilascia le maledette “polveri” aiuta a proteggere dai danni provocati in maggior misura. Questa operazione è altresì mirata a sensibilizzare le famiglie e la popolazione, tuttora all’oscuro del mostro “eternit”, su un miglioramento dello stile di vita nelle banlieuses.

E’ infatti nelle periferie delle città come Dakar dove è diffuso l’utilizzo di questo dannoso materiale, contrariamente ai piccoli e modesti villaggi delle regioni meno intensamente abitate. Il Progetto viene quindi supportato da una sensibilizzazione alla popolazione ed in particolare alle autorità dei centri abitati con materiale informativo e preventivo.

Il progetto è pianificato su due anni sia per il rilevante costo dal punto di vista finanziario,, in cui si spera in un sostegno da parte di più finanziatori, sia per la dislocazione geografica delle abitazioni, che pur non essendo enormemente distanti, non sono concentrate nel medesimo luogo. Si deve altresì considerare un totale di 135/150 mq. complessivi di coperture da sostituire.

Nel corso del 2013 è stata preventivamente collaudata, con esito positivo, la sostituzione ( in assenza dei residenti per motivi di sicurezza) di una abitazione con il beneplacito delle autorità e con il caloroso sostegno della famiglia.

Project Gallery